Coniglio nano ariete: carattere, alimentazione e consigli su come tenerlo

coniglio nano arieteIl coniglio nano ariete è una vera e propria star nel panorama dei coniglietti domestici. É infatti la razza preferita di coniglio nano oltre ad essere la più antica. Oltre alla sua bellezza e al suo aspetto dolce, questo coniglietto ha dalla sua anche un carattere mite e socievole. In questo articolo vogliamo fornirti le informazioni più importanti che riguardano il coniglio nano ariete. Dalle origini di questa razza a consigli pratici per l’alimentazione da seguire. Noi di myconiglietto siamo per la condivisione, se ne possiedi già uno, aggiungi pure le tue considerazioni in merito. Se invece stai pensando di adottarlo e hai dubbi o domande, scrivici pure.

Come è nata la razza del coniglio ariete nano?

La prima varietà del coniglio ariete è quella inglese, diffusa già in epoca vittoriana nel Regno Unito. La rilevante diffusione di questa razza rese possibile un importante cambiamento: si cominciarono ad allevare conigli non soltanto per poter sfruttare la loro carne e la loro pelliccia, ma come animali da compagnia. Una seconda varietà fu creata nel ‘900, il coniglio nano francese, che pare sia nata incrociando la varietà inglese a quella del coniglio gigante fiammingo. Dall’Europa centrale questa razza arrivò in pochissimo tempo anche in America, che cominciò ad importare conigli arieti francesi già nel 1970. Il coniglio nano ariete deve la sua origine ad Adriann DeCock, un allevatore olandese che dal 1949 cominciò ad incrociare la varietà di conigli arieti francesi con quella dei conigli nani olandesi. Cock completò la sua opera soltanto nel 1964, anno in cui nacquero i primi esemplari di coniglietti nani ariete. La razza verrà ufficialmente riconosciuta come tale American Rabbit Breeders Association (ARBA) nel 1980.

Caratteristiche del coniglio nano ariete

Sicuramente la caratteristica che differenzia il coniglio nano ariete dalle altre razze sono le sue lunghe orecchie che cadonoUn coniglietto Ariete ai lati della testa e che non sono mobili. Per rispettare gli standard della razza non dovrebbero però mai toccare la terra. La lunghezza va tra i 24 ed i 28 centimetri e si misura non dalla base delle orecchie alla punta ma tenendo conto della distanza che c’è tra una punta dell’orecchio e l’altra. Completano il suo visino i suoi grandi occhi, belli tondi e aperti, ed il musino delicato. Il peso del coniglio nano ariete difficilmente supera i 2 kg. Il suo corpo è corto e piuttosto largo con una muscolatura ben sviluppata. Altre caratteristiche peculiari di questa razza sono: la testa sferica, la fronte larga ed il collo così poco sviluppato da non essere visibile. Ha zampe esili ma muscolose, quelle anteriori non poggiano completamente a terra. La coda invece è piccola e corta. Il manto del coniglio nano ariete è molto fitto e soffice, la colorazione è tra le più variegate possono presentare un solo colore (manto solido) o dai due a più colori (manto rotto). I colori più diffusi sono il bianco, il nero, il marrone ed il grigio. Gli standard della razza accetta tutti i colori possibili, tranne l’argento.

Carattere del coniglio nano ariete

Il carattere del coniglio nano è sicuramente tra gli elementi che ne hanno favorito la sua diffusione come animale domestico. É dolce, socievole ed affettuoso. Una volta conquistata la sua fiducia diventerà un amico inseparabile e ti dimostrerà il suo affetto in modo palese. Dunque non c’è da stupirsi se dovesse leccarti o richiedere coccole ed attenzioni dando dei piccoli colpetti con il musino. Questo aspetto del suo carattere ne fa il coniglietto domestico più richiesto anche da famiglie con bambini. Attenzione però. Spesso si commette l’errore di lasciar interagire i piccoli di casa con il coniglietto nel modo sbagliato. Non va strattonato, le sue orecchie sono sacre e non vanno assolutamente afferrate per poterlo prendere, sì alle coccole ma rispettando i suoi tempi. Ama la compagnia ma è anche un gran curiosone e adora trascorrere parte del suo tempo ad esplorare il territorio in solitaria. Se dovesse combinare qualche pasticcio, come rosicchiare i piedi di mobili o sedie, evita di richiamarlo o punirlo. É del tutto controproducente. Non è un “dispetto” il suo, semplicemente in questo modo lima i denti.

Il coniglio nano ariete può convivere con altri conigli ed animali?

É sì socievole ma anche piuttosto territoriale. Quindi sarebbe meglio evitare di prendere un coniglio della stessa razza e dello stesso sesso. La convivenza è più semplice con le cavie e altri animali domestici di piccola taglia.

Cosa mangia il coniglio nano ariete?

Un simpatico coniglio ariete che mangia una carota

L’alimentazione del coniglio nano ariete, come per tutti i conigli nani, deve basarsi principalmente su due alimenti: fieno ed erbe. Sono ricchi di fibre, sali minerali e altri nutrienti necessari al corretto funzionamento dei suoi organi e soprattutto contengono poche calorie. Se per il fieno e le erbe il principio è “più ne mangia, meglio è” per gli altri alimenti come pellet, verdura, frutta e snack non è così. Le quantità vanno stabilite in base al peso e all’età del coniglietto, non sei tu a farlo ovviamente ma un veterinario. Frutta e verdura date in eccesso potrebbero causare diarrea e problemi intestinali. Pellet, snack e premietti vari sono invece cibi ipercalorici ed il rischio in questo caso è che il coniglietto ingrassi e diventi obeso.

 

Come prendersi cura di un coniglio nano ariete?

Se ti stai ponendo questa domanda sei già sulla strada giusta: sei consapevole che adottare un coniglio nano ariete (o di qualsiasi altra razza) richiede impegno e cura per l’appunto.

Visita dal veterinario e vaccinazioni

La prima cosa che dovrai fare è portarlo dal veterinario. É importante per verificare lo stato di salute del coniglio nano, avere informazioni in merito alle dosi degli alimenti da somministrare e stabilire il periodo in cui dovrà fare le vaccinazioni per la malattia emorragica virale e la mixomatosi. Non sottovalutare questo aspetto e vaccina il tuo coniglietto, è l’unico modo che hai per proteggerlo da queste malattie mortali.

Come tenere un coniglio nano ariete in casa?

Come hai potuto dedurre leggendo le caratteristiche del comportamento del coniglio nano ariete, avrai bisogno di organizzare gli spazi del tuo appartamento in base alle sue esigenze e acquistare una serie di accessori per conigli nani. Tra le prime cose da acquistare oltre al cibo ci sono sicuramente la gabbia, l’abbeveratoio, le ciotole per il fieno, la lettiera e gli immancabili giochi per conigli nani. Ricorda che il coniglio nano ariete ha bisogno di spazio per correre e saltare, dunque preferisci gabbie spaziose e ricordati di lasciarlo libero per diverse ore del giorno. Se non puoi lasciargli libero accesso a tutte le zone della casa, utilizza i recinti, sono ottime soluzioni per la libertà di entrambi. Noi di myconiglietto vogliamo aggiungere alla lista altri elementi che non dovrebbero mai mancare, non si acquistano e sono quelli che fanno davvero la differenza: l’amore ed il tempo. Potrà avere la gabbia più bella e accessoriata del mondo ma senza coccole e tempo da vivere insieme, non sarà mai felice.

Coniglio nano ariete prezzo e dove acquistarlo

Il prezzo del coniglio nano ariete si aggira tra i 20 ed i 50 euro. Abbiamo trovato online anche allevamenti di conigli nani che hanno prezzi molto più alti, fino a 150 euro per un cucciolo di ariete nano. Noi di myconiglietto vogliamo consigliarti anche un’altra strada: l’adozione. Forse non ne sei a conoscenza ma come accade per cani e gatti, anche i coniglietti nani vengono abbandonati. Pensaci a questa opzione, potrai regalare una seconda chance a pelosetti meno fortunati in cambio dello stesso amore incondizionato. In Italia ci sono diverse associazioni ed allevamenti a cui puoi rivolgerti, noi ti consigliamo AAE che pubblica quotidianamente annunci di conigli in cerca di casa.

 

1 Star2 Star3 Star4 Star5 Star (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

 

 

Lascia un commento